Nonostante rappresenti il modulo più convenzionale, quello della creazione programmi è, però, sicuramente uno dei momenti più importanti di tutta la programmazione televisiva in quanto, rappresentando un punto di partenza, determina anche le modalità di pianificazione successive. La creazione dei programmi in Visia si basa, fondalmente, su 3 punti o aree fondamentali:

1) Le informazioni relative al programma (cliente, produzione, categoria, durata, eventuale descrizione EPG, descrizione programma ecc.);

2) Il contenuto dei programmi;

3) Gli "accessori" del programma.

Se relativamente al primo punto non c'è tanto da dire, stessa cosa non può dirsi circa il secondo ed il terzo. Infatti, come contenuto del programma, l'utente può scegliere di associare un asset video (tra quelli presenti in archivio, autoaggiornante e incrementabile anche per singoli files, a discrezione dell'utente) o un cambio matrice (sorgente esterna), indicando anche gli episodi e i tempi che ad essi saranno legati.

Per ciò che riguarda, invece, gli accessori del programma, Visia mette a disposizione dell'utente una serie di strumenti con l'obiettivo di rendere più snella la successiva fase di pianificazione. A ciascun programma, infatti, possono anche essere associati elementi diversi, quali pre e post roll (da utilizzare come apertura e chiusura del programma o di singoli episodi), grafiche esterne, comandi GPI e GPO, semplici comandi TCP/IP assolutamente personalizzabili, e tanto altro.